Chi sono

Mi sono laureata nel 2008 in Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione presso l’Università degli studi di Firenze con una tesi clinica su “Ritardo Mentale e processi cognitvi. Applicazione della teoria PASS allo studio di soggetti affetti da Trisomia 21”.

Terminata l’Università ho svolto il primo tirocinio di formazione presso la Vertici Network seguendo:

– gruppo didattico di Teorie e Tecniche del Colloquio Clinico condotto dal dott. Caterini Pietro

– gruppo esperienziale “Giochi Psicologici” condotto dalla dott.ssa Pecchioli Simona

– gruppo esperienziale di Training Autogeno condotto dalla dott.ssa Tonello Fiorella

– gruppo Gestalt condotto dal dott. Innocenti Andrea

– gruppo Analitico condotto dalle dott.sse Boldrini Stefania e Corradini Alessia

– ciclo di seminari riguardante ipnosi ericksoniana condotto dal dott. Chellini Paolo

– gruppo di Teatro Sociale condotto dal dottor Ridolfi Francesco

– corso di Etica e Deontologia Professionale condotto dal dott. Ciofi Rolando

Il secondo semestre di tirocinio è stato svolto presso il “Dipartimento di Scienze Neurologiche e Psichiatriche” di Careggi occupandomi di Disabilità e Disturbi di Personalità.

Mi sono iscritta all’Ordine degli Psicologi della Toscana con n° 5755 dal 15 maggio 2010.

Mi sono specializzata come Psicoterapeuta presso la Scuola di Psicoterapia Comparata (2010-2014) fondata da Patrizia Adami Rook che promuove l’integrazione non solo pragmatica ma anche teorica tra i vari indirizzi di pensiero che orientano la psicoterapia, concludendo il percorso di specializzazione con tesi dal titolo “L’intuizione e la creatività dello psicoterapeuta: possibili fattori comuni nelle psicoterapie”

Ho svolto tirocinio di formazione presso la Pamapi “ Centro Abilitativo per Disturbi di Spettro autistico” dove mi sono occupata in collaborazione con il Centro Crea ( Centro di Ricerca e Evoluzione) di Firenze, di Qualità di Vita (QoL) e gestione del tempo libero dei soggetti afferenti alla struttura.

Attualmente presto la mia collaborazione presso la struttura.

Nel 2012 mi sono specializzata nell’ambito della Psicologia Giuridica presso la Scuola di Psicoterapia Comparata, seguendo il Master di Psicologia Giuridica e concludendo il percorso con una tesi sullo Stalking dal titolo “La sindrome del molestatore assillante: analisi psicologico-giuridica della relazione tra lo stalker e la sua vittima”

Sono iscritta presso il tribunale di Firenze come Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU)

Altri corsi di formazione:

2010: XXVI Congresso Internazionale SEPI

2009: Seminario tenuto dal Dott. Paul Wachtel sulla Psicoterapia Integrata

Workshop: “ Spina Bifida e autonomia”

2008:-Tavola Rotonda su “Modelli per una base sicura. Dalla prevenzione all’intervento delle patologie dello sviluppo psicologico”

– Convegno su“Aspetti della vita adulta nella spina bifida”

– Convegno su “Affettività, Sessualità e Disabilità” tenuto dal Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Firenze con relatori dott. Stefano Taddei e Fabio Veglia: indagine sui bisogni relativi alla sfera sessuale e affettiva delle persone disabili e sulle risposte/servizi presenti sul territorio fiorentino.

– Ciclo di incontri su “Psicoterapia. La comparazione dei modelli come dialettica emergente”

– “Sistemi Motivazionali, Teoria della Mente e Psicopatologia: La nascita della coscienza.”, relatori dott. Paolo Chellini e Nicola Materassi

– “ Stili Difensivi: valutazione e tecniche terapeutiche”, relatori dott. Pietro Caterini, Gori Alessio

– “ I fattori comuni nelle psicoterapie”, relatori dott. Pietro Caterini, Marco Giannini

– workshop su “ Spina Bifida e sessualità”

Pubblicazioni e relazioni:

■Relatrice al convegno ” Discriminazione ed omofobia: società, lavoro, famiglia” tenutosi a Portoferraio il 3 ottobre 2014, con relazione dal titolo: “Bullismo omofobico: dinamiche psicosociali e interventi educativi”
■Relatrice al convegno “Tra vecchi pregiudizi e nuovi diritti” sul tema omofobia e transfobia, tenutosi il 17 maggio 2014 in collaborazione con l’assessorato alle Pari Opportunità di Portoferraio e Livorno.
■Delle Fave, A., Bianco, A., Poli, F, e Bertelli, M (2012). Qualità di Vita e Tempo Libero: Studio su adulti con autismo (Atti dell’VIII Congresso S.I.R.M.).
■ Taddei, S., Cartocci, S., Delle Fave, A. e Venditti, F (2009). Profili cognitivi e ritardo mentale in soggetti con Trisomia 21: il contributo del Cognitive Assessment System. (Atti del XVIII CONGRESSO NAZIONALE A.I.R.I.P.A. ) Unipress

Volontariato:

Membro direttivo (dal 2010) dell’Associazioni Toscana Idrocefalo e Spina Bifida dove mi occupo, insieme agli altri membri del direttivo di: organizzare convegni, offrire un servizio gratuito di consultori (scolastico, psicologico, infermieristico e fisioterapico), gestire la struttura di turismo sociale denomiata “La casa di Alice”,organizzare stage di “vita indiependente”, organizzare corsi formativi per Volontari, svolgere percorsi formativi per l’autonomia del minore con Spina Bifida, organizzare incontri con specialisti e corsi formativi, organizzare momenti conviviali per le famiglie ed occasioni di aggregazione per i ragazzi, tenere aggiornata una biblioteca specialistica (censita SDIAF), veicolare al proprio interno le informazioni mediche, legislative e sociali, intraprendere iniziative di sensibilizzazione attinenti la patologia di interesse e l’handicap in generale, pubblicare testi e ricerche nel settore socio-sanitario, donare strumentazioni specialistiche alle strutture sanitarie presenti sul territorio, in particolare l’AOU Meyer di Firenze
Socio (dal 2014) dell’Associazione ConSenso di promozione sociale composta di un gruppo di professionisti competenti in ambiti diversi, che collaborano per fornire un’ ampia gamma di servizi alla persona e alla famiglia, integrando tra loro i propri interventi.
La professionalità e l’esperienza acquisita negli anni ha contribuito a valorizzare un lavoro improntato sulla collaborazione e sull’integrazione di ambiti diversi quali: la mediazione, il diritto, la psicoterapia, il counseling.
Il lavoro si svolge in rete, e dopo un primo colloquio, in cui il professionista valuta la richiesta dell’utente, e progetta un intervento coinvolgendo i colleghi competenti nella specifica situazione.
Ciò permette di ridurre tempi e costi per la persona che si rivolge a noi, ritagliando per lo specifico caso un intervento mirato.
Gli ambiti di cui ci occupiamo vanno dalla separazione, alle difficoltà nelle dinamiche familiari, di coppia, con i figli, alle difficoltà personali che richiedono un intervento psicologico o psicoterapeutico.